Torri del Benaco
Rovesci
12°C
 
Ferrara di M.B.
Showers
12°C
 
Malcesine
Mostly cloudy
12°C
 

Dopo Pai di Sopra

Cà Tronconi

Mulattiera verso Casale

Borgo di Biaza

Capitello Gainet verso Campo

Borgo di Campo

Fontana di Campo

Borgo di Venzo

Discesa verso Cassone

Pai - Cassone

Punto di partenza Pai centro, 125 m

Punto di arrivo Cassone, Museo del Lago, 66 m

Difficoltà Adatta a tutti

Distanza 11510m

Pendenza media 9%

Pendenza massima 33%

Dislivello in salita\discesa 602m\-651mm

quota min 66m

max 236m

Tipologia di fondo Sentiero, mulattiera selciata, strada sterrata, strada asfaltata

  • Non gettare rifiuti

    Non gettare rifiuti

  • Non raccogliere fiori

    Non raccogliere fiori

  • Fondo scivoloso

    Fondo scivoloso

Se c’è un cammino nell’entroterra gardesano assolutamente da non perdere, è questo panoramico itinerario della sponda veronese, lungo le antiche mulattiere che collegano i piccoli borghi tra gli olivi, ai piedi del versante lacustre del Monte Baldo. Era parte dell’antico “Senteer de mess” che collegava i vari borghi a mezza costa quando ancora non c’era la strada gardesana.

Il percorso inizia a Pai sul segnavia n. 31, si supera la contrada di Cà Tronconi e si procede fino ad imboccare la mulattiera che conduce a ai piccoli borghi sospesi di Castelletto. Lungo questo tratto sono presenti alcuni antichi capitelli votivi.

Superato Casale si arriva alla strada asfaltata che oltrepassa i borghi di Biaza e Fasor; si procede sulla mulattiera n. 31 verso l’affascinante borgo medioevale di Campo, si scende a Magugnano, per poi salire dolcemente attraversando i borghi medievali di Boccino, Venzo, Castello e Zignago (strada asfaltata). Dopo Zignago, al tornante, si lascia la strada per procedere ancora su mulattiera selciata n.31 verso Pozzo e Sommavilla. La discesa porta all’abitato di Cassone con il Museo del Lago.

Scarica i tracciati digitali

Potrebbe interessarti anche