Torri del Benaco
Rovesci
12°C
 
Ferrara di M.B.
Showers
12°C
 
Malcesine
Mostly cloudy
12°C
 

Rifugi

Verso il rifugio Fiori del Baldo

Camoscio

versante orientale al Coal Santo

La strada verso il Passo del Camino

panorama dal Passo del Camino

Panorama di Punta Telegrafo

Rifugio Fiori del Baldo - Passo del Camino - Rifugio Telegrafo

Punto di partenza Rifugio Fiori del Baldo, 1816 m.

Punto di arrivo Rifugio Telegrafo, 2139 m.

Difficoltà E

Distanza 4252m

Pendenza media 15%

Pendenza massima 45%

Dislivello in salita\discesa 533m\-197mm

quota min 1816m

max 2139m

Tipologia di fondo Sentiero in cresta, strada sterrata

  • Non gettare rifiuti

    Non gettare rifiuti

  • Non raccogliere fiori

    Non raccogliere fiori

  • Scorta d'acqua e di cibo

    Scorta d'acqua e di cibo

  • Abbigliamento adeguato

    Abbigliamento adeguato

  • Scarpe specifiche

    Scarpe specifiche

  • Rischi meteo

    Rischi meteo

  • Fondo dissestato

    Fondo dissestato

  • Fondo scivoloso

    Fondo scivoloso

  • Rifugio\bivacco

    Rifugio\bivacco

Itinerario tra i più frequentati e scenografici del Monte Baldo, ideale inizio del sentiero delle creste (segnavia n. 651) che poi dal Rifugio Telegrafo porta a Tratto Spino sopra Malcesine.

L’itinerario si sviluppa per intero nei pressi del crinale meridionale baldense, aperto a grandiosi panorami sulla pianura padana, gli Appennini, il grande cerchio delle Alpi e sul sottostante lago di Garda. L’interesse di questo itinerario è dato non solo dal suo carattere panoramico ma anche per la visita dei circhi glaciali scavati in epoca quaternaria dai ghiacciai pensili del Baldo e dalla presenza di una ricca e variegata flora, specie ad inizio estate. Sono inoltre assai frequenti gli avvistamenti dei camosci.

Si parte dal Rifugio Fiori del Baldo seguendo la pista e passando sotto il Rifugio Chierego (1907m).

Si prosegue lungo la strada sterrata (Sentiero n°658) salendo in modo costante ma non impegnativo; sotto Cima Costabella la strada cambia versante costeggiando il grandioso Circo Glaciale delle Buse. Ha una tipica forma a scodella ed è chiuso tra due sommità: Cima Costabella (2062 m) e Vetta delle Buse (2154 m). Il versante Nord è poco ripido e coperto da vegetazione, mentre il versante a Sud è caratterizzato da detriti rocciosi e si presenta molto ripido, caratteristica comune agli altri circhi del M. Baldo.

Si arriva così al Passo del Coal Santo (1980 m); da qui si sale ancora per i vari tornanti della  pista fino al Passo del Camino (2128 m).  Dopo una sella scavata nella roccia viva, il percorso (sempre n°658) si porta sul versante atesino del Monte Baldo. Dal passo si possono osservare i resti di paesaggio glacio-carsico sotto forma di guglie dolomitiche e rocciose sul versante orientale. Questo paesaggio, unico nella catena baldense, è un’iconema delle cime.

Dopo circa mezz’ora si arriva al Rifugio Telegrafo obiettivo del nostro itinerario.

Scarica i tracciati digitali

Potrebbe interessarti anche